• Unisciti alla rivoluzione sostenibile con carotilla •
❤︎ Spedizioni gratuite per gli ordini sopra i 70€ ❤︎

Il mio interesse verso la moda sostenibile è nato nel 2015 guardando il documentario "The True Cost" (se siete interessati alla lista di documentari sulla sostenibilità da vedere assolutamente, la trovate qui) e da quel giorno ho iniziato ad approfondire la tematica attraverso letture diverse.

Molte delle pubblicazioni disponibili sono in lingua inglese ma nella lista di oggi vi inserisco anche dei libri in italiano, che speriamo diventino sempre più numerosi.

Libri in italiano, in ordine alfabetico:

  • I vestiti che ami vivono a lungo” di Orsola de Castro, pubblicato da Corbaccio

Lettura per chi vuole imparare a vestirsi con abiti di qualità, facendoli durare a lungo. L'autrice Orsola De Castro è una stilista e fondatrice del movimento Fashion Revolution: parlando di moda e di stile riesce a comunicare il messaggio di quanto le scelte relativa all'armadio abbiano un impatto in termini di sostenibilità e che imparare ad allungare la vita degli abiti che abbiamo è una soluzione più importante di quanto non possa sembrare. 

----- 

  • La rivoluzione inizia dal tuo armadio” di Luisa Ciuni e Marina Spadafora, pubblicato da Solferino

La giornalista Luisa Ciuni e la stilista Marina Spadafora descrivono l'arrivo della fast fashion, le conseguenze di essa sul mercato, sulle abitudini dei consumatori e sull'ambiente. Quali sono le soluzioni che stanno rivoluzionando di nuovo questo sistema? Economia circolare, innovazione tecnologica, nuove generazioni più attente al tema della sostenibilità e dell'ambiente fanno ben sperare per il futuro della moda.

 -----

  • Siete pazzi a indossarlo. Perchè la moda a basso costo avvelena noi e il pianeta” di Elizabeth L. Cline, pubblicato da Piemme

Elizabeth L. Cline è una giornalista che, partendo dal proprio armadio pieno zeppo di capi fast fashion, compie un'indagine mondiale (Cina, Bangladesh, Italia, Stati Uniti) sull'industria dell'abbigliamento a basso costo, creando un confronto tra l'industria tessile statunitense (Il Garment District newyorkese) e quella attuale nei paesi del Terzo Mondo. Un libro utilissimo per chi vuole comprendere le conseguenze che un acquisto "fast fashion" ha sulla nostra salute, sull'economia e sull'ambiente.

 -----

  • Vestiti che fanno male, a chi li indossa, a chi li produce” di Rita dalla Rosa, pubblicato da Terre

Libro inchiesta per chi vuole comprendere il legame stretto tra indumenti e problemi che coloranti, candeggianti, ammorbidenti e antimuffa possono causare sulla pelle, come irritazioni e allergie, fino al cancro. Non si parla solo del consumatore finale però: ad esempio durante la produzione di un paio di jeans dall'effetto invecchiato, servono oltre 13mila litri d'acqua e chi lavora nel processo di sabbiatura è a rischio di silicosi. 

 

 

    Libri in inglese, in ordine alfabetico:

    • Fashionopolis. The price of fast fashion and the future of clothes” di Dana Thomas, pubblicato da Penguin Press

    La giornalista Dana Thomas approfondisce nella prima parte le problematiche relative alla fast fashion, rendendo molto chiare le implicazioni di questo modello produttivo. Nella seconda parte del libro vengono esplorate le tecnologie e le innovazioni che stanno tracciando un futuro più sostenibile nel campo della moda.

     -----

    • How to break up with fast fashion” di Lauren Bravo, pubblicato da Headline

    Sebbene questo libro uscirà a fine Novembre 2021, è possibile effettuare il pre ordine oppure leggerlo in versione Kindle. Lauren Bravo, giornalista inglese, condivide con i lettori il modo per dire addio alla Fast Fashion: guardando i capi di vestiario con una prospettiva diversa, abbracciando un modo di compare più sostenibile e consapevole, ispirando a riparare, riciclare e ad amare i capi, senza sacrifici. 

    -----

    • Slave to Fashion” di Safia Minney, pubblicato da New Internationalist

    Safia Minney è la fondatrice del marchio sostenibile di vestiti People Tree, uno dei brand pionieri del Fair Trade. Con questa pubblicazione ci mostra come la schiavitù, al giorno d'oggi, sia ancora una realtà e che essa è legata all'industria tessile, andando a colpire il più delle volte giovani donne, costrette a lavorare invece che frequentare la scuola. Mini interviste a donne, uomini e bambini, gli schiavi del sistema moda attuale. 

     -----

    • "Slow Fashion. Aesthetics meets ethicsdi Safia Minney, pubblicato da New Internationalist

    La prima pubblicazione di Safia Minney che è un percorso di bellezza nelle varie espressioni della moda sostenibile: dai materiali sostenibili, alla moda fair trade, al vintage. Un inno alla moda bella e sostenibile.

     -----

    • Sustainable Fashion and textiles” di Kate Fletcher, pubblicato da Earthscan from Routledge

    Testo universitario per approfondire il tema dei tessuti, della produzione sostenibile, delle lavorazioni tessili. Utile per chi ha un proprio marchio sostenibile e ha bisogno di linee guida chiare e precise.

     -----

    • Textilepedia” di Fashionary

    Una vera e propria enciclopedia sui tessuti, con immagini, dettagli tecnici e cenni storici di ogni fibra presente sul mercato.

     -----

    • The conscious closet” di Elizabeth L. Cline, pubblicato da Plume

    Libro Manifesto che è più di una guida di stile. Riprende alcuni concetti espressi nel libro Overdressed ("Siete pazzi ad indossarlo") e si concentra su come costruire un guardaroba ecosostenibile, dando gli strumenti per capire dove e come sono prodotti i capi di vestiario e come renderli parte di un guardaroba da  sogno. 

     -----

    • The future of fashion” di Tyler Little, pubblicato da New Degree Press
    Qual è il futuro dell'industria della moda? Dai nuovi trend di moda sostenibile, alle produzioni attente all'ambiente e ai lavoratori, questo libro contiene molta speranza e ottimismo per ciò che ci aspetta nelle prossime decadi. 

       -----

      • "The sustainable Fashion Handbook" di Sandy Black, pubblicato da Thames & Hudson

      Un libro-enciclopedia di moda sostenibile da tenere a portata di mano, anche se parecchio grande e voluminoso. Con esempi di marchi virtuosi e marchi di Fast Fashion, fotografie patinate e molte interviste, questa pubblicazione copre ogni aspetto della tematica della moda sostenibile.

       -----

      • To die for” di Lucy Siegle, pubblicato da Fourth Estate

      Il primo libro che ho letto sull'industria Fast Fashion: anche Elizabeth Cline deve aver apprezzato questo libro, tanto da aver riproposto una narrazione davvero simile nel suo "Overdressed" (aka "Siete pazzi ad indossarlo"). Lucy Siegle, giornalista inglese impegnata nella moda sostenibile dal 2012, parte da una analisi del suo armadio per arrivare a spiegare cosa si cela dietro la Fast Fashion: dai diritti dei lavoratori all'impatto sull'ambiente, dalla non trasparenza e tracciabilità della catena produttiva a cenni storici della storia tessile inglese. 

       -----

      • Wear no evil” di Greta Eagan, pubblicato da Running Press

      La palla è in mano al consumatore che, con le sue scelte, ha la possibilità di cambiare le sorti della partita. Contiene anche una guida pratica per partire dal proprio armadio e capire come costruirne uno sostenibile. 

      Avete già letto qualcuno di questi libri? Avete da consigliarne altri?

       

       

      Precedente Successivo

      0 commenti

      Lascia un commento

      Recently Viewed

      Iscriviti alla newsletter
      Entra a far parte della mia community sostenibile e ricevi tutte le novità in anteprima via email!
      Non adesso

      Disponibilità